Il fine lontano

Vedendo le immagini dei vecchi brigatisti che al funerale di Prospero Gallinari gridavano che le loro idee non moriranno mai, è tornato in mente un brano della prefazione di Isaiah Berlin al libro di Aleksandr Herzen, Dall’altra sponda: “Herzen attaccava con particolare violenza coloro che fanno appello a princìpi generali per giustificare feroci crudeltà, che oggi legittimano il massacro di migliaia di persone alla luce della promessa che, in un nebuloso domani, assicurerà a milioni la felicità, Leggi tutto “Il fine lontano”