di Suzanne Lacore – agosto 1954

«Le donne devono prendere coscienza chiara della complessità quasi tragica delle condizioni della loro liberazione. Esse non devono troppo caricarsi d’illusioni… [la donna] deve prendere coscienza della sua forza…

“questa forza la donna la troverà non in una agitazione vana, ma nell’esercizio intelligente e consapevole dei suoi diritti civili e politici, successo condizionato per mezzo d’una educazione personale che la strapperà al suo isolamento, le rivelerà il beneficio della solidarietà, il senso dell’associazione fraterna, l’ampiezza delle sue responsabilità di cittadina…” (Suzanne Lacore)».

Denise Michaud, “Volontà”, agosto 1954


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *