Vinceranno gli autoritari?

“È difficile difendere e promuovere la democrazia liberale all’estero quando funziona così male a casa”. Così commenta Michael Ignatieff sull’ultimo numero della “New York Review of Books” in un lungo articolo dedicato al destino delle democrazie, che oggi sembrano venir soppiantate da regimi tutt’altro che liberali. Negli anni Trenta i viaggiatori andavano a visitare l’Italia di Mussolini, la Germania di Hitler o la Russia di Stalin e tornavano colpiti dall’efficenza. Oggi i turisti vanno in Cina per prendere il treno proiettile da Pechino a Shanghai, e proprio come nel 1930, tornano constatando che le autocrazie riescono a costruire linee ferroviarie ad alta velocità da un giorno all’altro, mentre da noi possono passare decenni prima di riuscire a cominciare. Leggi tutto “Vinceranno gli autoritari?”

Dove va la Moldavia?

Quando si arriva in Moldavia, questo piccolo paese senza sbocco sul mare tra la Romania e l’Ucraina, ci si imbatte subito in un odore di comunismo, racconta Mirel Bran, corrispondente di “Le Monde”, “una miscela di gasolio sovietico e, con una fragranza più gradevole, e di quella terra nera che fa la ricchezza del paese”. Leggi tutto “Dove va la Moldavia?”