Sanscrito e informatica

Mattur è un villaggio del Karnataka (India), molto legato alle tradizioni: i suoi 5.000 abitanti scrivono e parlano correntemente in sanscrito, i bimbi studiano i Veda -raccolta di testi sacri, alcuni risalenti al 2000 a.c.- dai dieci anni e si osserva rigidamente la divisione castale. Ma ogni famiglia ha almeno un figlio impiegato come programmatore informatico, spesso all’estero, e per strada si incrociano anziani vestiti tradizionalmente portarsi all’orecchio uno smartphone. Ne ha parlato l’Economic Times.

Leggi tutto “Sanscrito e informatica”