Lettere ostative – dal carcere di Opera

Una legge va sempre rispettata oppure si rispetta solo quando fa comodo?
Quando a Socrate i discepoli proposero la fuga dopo aver già corrotto il carceriere, lui scelse di non scappare e bevve la cicuta. Perché lo fece? Aveva la possibilità di rimediare all’errore degli esseri umani che lo condannarono a morte attraverso la giustizia e le sue leggi. Ma non lo fece, preferì morire. Subito dopo la sua esecuzione i Greci si resero conto di aver commesso il più grande errore che oggi, a buon diritto, dopo la crocifissione di Cristo, può essere definito il più grave errore della storia umana. Se Socrate fosse fuggito, i Greci avrebbero capito lo stesso che era stato un errore condannarlo? Leggi tutto “Lettere ostative – dal carcere di Opera”