La rete del videonoleggio

“Non siamo morti: ci siamo solo dovuti evolvere”. Così recita una scritta sotto l’insegna di Video Free Brooklyn, a New York. Non è una novità: dalle catene ai piccoli negozietti, il business del videonoleggio è un bel pezzo avanti sul viale del tramonto. Oppure no? Wired US ha fatto un giro nei video-stores che ancora resistono negli Stati Uniti. Leggi tutto “La rete del videonoleggio”

Fonderai un’azienda di successo

Con l’analisi predittiva dei dati che disseminiamo online sembra diventato molto più facile sapere in anticipo che film guarderemo, dove andremo in vacanza, quale prodotto vorremo il prossimo Natale o persino se avremo un bambino. Amazon, Google ed Ebay sono tra le aziende che lo sanno bene. Bloomberg Beta (Bb), invece, è una società di investimento che ha spostato il ragionamento un bel po’ più in là, provando a scommettere su start-up cui ancora nessuno ha pensato. Ne ha parlato la Npr Usa. Leggi tutto “Fonderai un’azienda di successo”

Segregazione?

A dividerli c’è una porta rosa. Da una parte la classe con i 21 ragazzini considerati particolarmente “dotati” in base al “Gifted and Talented program” adottato dalle scuole pubbliche di New York, impegnati in un sorta di percorso “accelerato”. Dall’altra, tutti gli altri studenti, una buona parte dei quali coinvolti in azioni di sostegno. I 21 ragazzini sono quasi tutti bianchi; gli altri quasi tutti “colorati”. Ecco come si presenta la Public School 163 nell’Upper West Side. Sì, una scuola pubblica. Leggi tutto “Segregazione?”