#Adulterio

Chi si occupa della promozione dell’ultimo libro di Paulo Coelho? Paulo Coelho stesso. L’autore, intervistato dal Wall Street Journal, descrive la sua tecnica promozionale, che non si attiva solo quando esce un suo libro, ma è radicata nel quotidiano del mondo dei social network. E finisce per influire sul processo creativo. Leggi tutto “#Adulterio”

Una biblioteca digitale mondiale

“Nella corsa per guadagnare quote di mercato nel cyberspazio, rischia di andar perduto qualcosa: l’interesse pubblico”.
così esordisce, Robert Darnton sull’ultimo numero della “New York Review of Books”.
Ormai in tutti i paesi, le biblioteche, ma anche i laboratori e gli ospedali, stanno dismettendo gli abbonamenti alle riviste specializzate, stretti tra un taglio dei fondi e invece un aumento dei costi di queste pubblicazioni. Leggi tutto “Una biblioteca digitale mondiale”

Gli amazoniani

Sull’ultimo numero del “New Yorker”, George Packer dedica un lungo e approfondito pezzo ad Amazon e soprattutto al suo fondatore, Jeff Bezos, che nel 1994, a trent’anni, lasciò Manhattan e il suo lavoro come gestore di fondi per trasferirsi a Seattle e buttarsi nell’impresa di una libreria online. Leggi tutto “Gli amazoniani”

Il libro è morto, viva il libro

L’affare del secolo? Sembrava dovesse essere la re-invenzione del libro. Ne ha parlato David Streitfield sul New York Times del 3 dicembre, elencando le tante start-up che negli ultimi anni ci hanno provato: “Social Books” consentiva di commentare i propri passaggi preferiti di un ebook e leggere le opinioni degli altri lettori; “Copia” era un altro tentativo di “lettura sociale”; “Push pop press” era una piattaforma in grado di mescolare testi, immagini anche interattive, video e audio; “Small Demons” avrebbe invece approfittato della possibilità di palesare le correlazioni tra i personaggi di libri diversi, o i personaggi ricorrenti nella letteratura.

Per tutte queste start-up abbiamo usato il passato, perché nessuna è riuscita nel proprio intento: hanno tutte chiuso o sono state assorbite -e smantellate- da colossi informatici. Leggi tutto “Il libro è morto, viva il libro”