Il rid dell’Inps

A dicembre l’Inps ha revocato i Rid con cui venivano pagati i contributi volontari, come riscatto della laurea ecc. Per non interrompere la continuità dei pagamenti andava cambiata la tipologia del Rid (che deve essere di “importo fisso”) entro il 19 dicembre. In alcuni casi la comunicazione è arrivata a scadenza già avvenuta. In altri la banca non ha comunque capito cosa doveva fare. E così la rata è rimasta insoluta. Il ritardo di un pagamento dell’Inps è sempre una mezza disgrazia. Leggi tutto “Il rid dell’Inps”

Tasse

Nel 2008 è stato introdotto il cosiddetto “regime dei minimi”, che ha subito qualche modifica a partire dal 1 gennaio 2012. Un regime pensato, si legge, “per l’imprenditorialità giovanile”. Infatti fino a 35 anni e con un reddito inferiore ai 30.000 euro non c’è l’Iva, non si paga l’Irap Leggi tutto “Tasse”

Da oggi puoi ammalarti

Lo annuncia il sito di Acta, Associazione Consulenti Terziario Avanzato: da oggi puoi ammalarti (o meglio chiedere l’indennità di malattia) anche se sei un libero professionista. Fino alla fine del 2011 i liberi professionisti non avevano diritto alla malattia domiciliare né alla maternità facoltativa, ma solamente all’indennità per degenza ospedaliera e alla maternità obbligatoria (5 mesi) Leggi tutto “Da oggi puoi ammalarti”