La Moudawana del 2004 – lettera di Emanuele Maspoli

Una città n. 259, agosto-settembre 2019

Cari amici,
il 30 luglio 2019 è stato il ventesimo anniversario del regno di Mohamed VI in Marocco, salito al trono alla morte di Hassan II nel 1999. Dunque un anno di bilanci sulla monarchia. Sono stati vent’anni all’insegna di grandi cambiamenti, segnati almeno all’inizio da un grande sforzo riformatore. Un impegno che è sembrato affievolirsi negli ultimi anni, forse anche a causa del confronto con la nuova realtà politica e la conseguente forza numerica del partito islamista moderato Pjd, che mantiene un peso preponderante anche nell’orientamento dell’opinione pubblica.

Leggi tutto “La Moudawana del 2004 – lettera di Emanuele Maspoli”

Il papa e la regina – lettera di Emanuele Maspoli

Una città n. 256, marzo-aprile 2019

Cari amici,
sotto una pioggia battente s’è svolta l’attesissima visita del papa a Rabat, trentaquattro anni dopo quella di papa Giovanni Paolo II, che nell’agosto del 1985 era stato invitato da Hassan II. Un contesto certamente diverso: allora si era ancora nei cosiddetti Anni di piombo di una repressione durissima da parte di un tiranno molto abile. Oggi il Marocco resta una monarchia di fatto assoluta, ma gli spazi di libertà politica si sono notevolmente allargati come pure i diritti civili.

Leggi tutto “Il papa e la regina – lettera di Emanuele Maspoli”

Il Marocco inutile – lettera di Emanuele Maspoli

Una città n. 253, novembre 2018

Cari amici, 

in settembre ho accompagnato un gruppo di turisti nel nord del Marocco. Molti di loro erano già stati con me nel sud e avevano dunque già provato quell’emozione che ti prende una volta oltrepassato l’Atlante, verso il deserto e le sue profondità. Un’emozione fatta di paesaggi e incontri genuini, di villaggi sperduti dove il sorriso e l’accoglienza sono il linguaggio comune e la povertà, pur drammaticamente presente, fa sognare d’esser pulita e felice. Ma quella è la frontiera marocchina, l’avamposto del Sahara.

Leggi tutto “Il Marocco inutile – lettera di Emanuele Maspoli”

Le grazie concesse dal re – lettera di Emanuele Maspoli

da Una città n. 252 – ottobre 2018

Cari amici, mentre in Italia un ministro debordante proponeva e poi smentiva la reintroduzione del servizio militare obbligatorio, in Marocco veniva resa nota una proposta di legge in merito: la proposta è approdata in Parlamento ad ottobre. Per occuparsi dei giovani, e in particolare di quei giovani senza prospettive che inquietano la società, a dodici anni dalla sua abolizione, verrebbe reintrodotto dal governo marocchino il servizio militare di un anno per ragazzi e ragazze tra i diciotto e i venticinque anni.

Leggi tutto “Le grazie concesse dal re – lettera di Emanuele Maspoli”