Luci spente nello Stato islamico

Lo Stato islamico, o Isis, negli ultimi anni ha occupato vaste aree del territorio di Siria e Iraq insediandovi il proprio Stato.
Andrew Shaver e David Ensign, del “Foreign Affairs”, hanno voluto misurare quanto funziona questo stato islamico. Come? Misurando i consumi energetici. L’elettricità è infatti indispensabile per illuminare strade e case private, così come frigoriferi, tv, ecc. per non parlare degli ospedali e del sistema idrico. è così emerso che nelle aree controllate dall’Isis i consumi di elettricità sono crollati, addirittura in alcune zone, come nelle province di Ninive e Anbar, sono vicini allo zero. Leggi tutto “Luci spente nello Stato islamico”

A Gaza il temporale fa tornare la corrente

Su Haaretz del 15 dicembre, Amira Haas ha raccontato gli effetti inattesi della tempesta che tra il 10 e il 14 dicembre ha colpito il Medio Oriente, provocando bufere di neve, piogge torrenziali e grandinate.

 Il nord della Striscia di Gaza è stata dichiarata dall’Onu “zona alluvionata”: fino a due metri d’acqua per le strade, e più di 4.000 persone costrette a evacuare le proprie case. Per i già provati abitanti della Striscia c’è stato però anche un miglioramento inatteso: Israele, che impone a Gaza sedici ore di blackout al giorno, ha infatti deciso di ridurre l’interruzione di energia elettrica a otto ore. Leggi tutto “A Gaza il temporale fa tornare la corrente”