Un’epidemia

“E’ una vera epidemia”. William Herman, medico consulente per l’Oms, dopo aver trascorso anni a curare pazienti diabetici e a battersi per la prevenzione, è costretto ad ammettere che la situazione non solo non migliora, ma peggiora. Oggi, 29 milioni di americani (quasi il 10% della popolazione) ha il diabete, ma quel che è peggio è che un quarto non lo sa. Poi ci sono altri 86 milioni di persone che sono in una condizione di pre-diabete. I diabetici sono a rischio di infarti, ictus, problemi ai reni e cecità, oltre che di amputazione degli arti. Tutto questo ha un costo. Negli Stati Uniti si parla di 250 miliardi l’anno. L’altro dato allarmante è che gli americani di origine asiatica, africana e gli ispanici hanno tassi di incidenza maggiori dei bianchi.
(washingtonpost.com) Leggi tutto “Un’epidemia”

Curare la vecchiaia

Nel 2020, per la prima volta nella storia, la popolazione mondiale over 60 sorpasserà quella under 5. Se ne è parlato sull’ultimo numero di Lancet. Da quella data in poi sono attesi altri tristi “record”: nel 2025 saranno 300 milioni le persone affette da diabete, mentre -ne avevamo già parlato qui– entro il 2050 il numero delle persone affette da demenza senile triplicherà rispetto al numero attuale, arrivando a 135 milioni. Così, ora un settore della ricerca va muovendosi in una direzione originale: e se, invece delle malattie, affrontassimo direttamente l’invecchiamento? Leggi tutto “Curare la vecchiaia”