Su un articolo di Ferrara su Trump

Sul “Foglio”, in un bell’articolo, Giuliano Ferrara è feroce contro Trump, definito un vero “gangster” che dovrebbe stare in galera piuttosto che alla Casa Bianca. Sottoscrivibile, certo. E però, poi, Ferrara non riesce a non irridere gli intellettuali americani che irridevano Berlusconi: “Un uomo perseguitato dalla malagiustizia e dal suo uso politico, un tipetto certo disinvolto ma osservante delle regole di fondo cento volte più di Trump”.

Leggi tutto “Su un articolo di Ferrara su Trump”

Non lo avrei mai creduto – intervento di Francesco Ciafaloni

Una città n. 255, febbraio 2019

“Ah infelicità. Sono io quello / spelacchiato culone di storte lenti / … / e anche gonfio e senza garbo seriosamente. / … in sandali ventruto. / Non lo avrei mai creduto.”

(Franco Fortini, L’ospite ingrato)

Quelli di Fortini sono versi ironici, scritti guardando una propria foto. Non credo fosse preoccupato o stupito davvero per il deteriorarsi del suo aspetto. Ma se noi italiani ci guardassimo in una foto collettiva, se guardassimo dall’esterno ciò che facciamo e non facciamo, che fanno e non fanno quelli di cui si parla, ciò che accade, dovremmo essere non solo stupiti ma inorriditi. Non si tratta solo di ciò che fa o non fa il Governo, che fanno o non fanno i politici vecchi e nuovi, ma di una sorta di senso comune che sembra prevalere anche oltre l’area che vota Lega. 

Leggi tutto “Non lo avrei mai creduto – intervento di Francesco Ciafaloni”

Il berlusconismo si cura viaggiando

Secondo un articolo di El Pais, principale quotidiano spagnolo, l’unica cura al berlusconismo è quella di viaggiare. Lo dimostrerebbe chiaramente l’analisi del voto dei tre milioni di residenti italiani all’estero, che offre un’immagine molto diversa da quella del voto in Italia. Leggi tutto “Il berlusconismo si cura viaggiando”