Nasce una poesia postmoderna – Novecento poetico italiano

Novecento poetico italiano – di Alfonso Berardinelli

Dopo le esplosioni di novità culturali e politiche che si ebbero dopo la metà degli anni Cinquanta e fino a quel cosiddetto anno fatale che fu il 1968, fu come se all’improvviso si interrompesse quella paradossale “continuità rivoluzionaria” che aveva legato gli intellettuali illuministi alle avanguardie novecentesche di ogni genere.

Leggi tutto “Nasce una poesia postmoderna – Novecento poetico italiano”

Elsa Morante e la poesia – Novecento poetico italiano

Novecento poetico italiano – di Alfonso Berardinelli

C’è un sonetto di Auden (The Novelist) nel quale la vocazione, il temperamento, il destino del poeta vengono nettamente distinti, anzi contrapposti, a quelli del narratore. Mentre il poeta, dice Auden, è “imprigionato nel suo talento come in un’uniforme, sa sorprenderci come un uragano e muore giovane” (cioè non riesce a entrare nell’età matura), il narratore, al contrario, deve lottare per uscire dal suo “boysh gift”, deve andare oltre il suo dono giovanile e imparare a convivere con la goffa, noiosa, inelegante vita comune, condividendo con tutti colpe e desideri.

Leggi tutto “Elsa Morante e la poesia – Novecento poetico italiano”