Goodbye London

Gli ultimo dati statistici ci dicono che dal 2010 il numero dei residenti tra i 30 e i 39 anni che hanno lasciato Londra è aumentato del 25%. Più di 30.000 trentenni se ne sarebbero andati nel solo 2015. D’altra parte i prezzi delle case sono altissimi e in continuo aumento. Le coppie giovani stanno diventando una rarità, se poi arrivano dei figli il trasloco è quasi obbligato.
Ellie Russell Stratton, 30 anni, un figlio, se n’è andata lo scorso anno. Erano in affitto, ma desiderosi di comprare, solo che hanno presto scoperto che con un budget di 250.000 sterline non si comprava niente di adeguato. All’arrivo del secondo figlio hanno rinunciato e si sono trasferiti nell’Essex dove con gli stessi soldi hanno potuto acquistare uno spazioso tricamere. Purtroppo però Ellie ha scoperto che il suo part-time se ne andava tutto in trasporti e baby-sitter (i nonni sono rimasti a Londra) e così ora è, con suo grande dispiacere, a casa. Con la scomparsa di giovani, e bambini, rischio è che la composizione demografica della capitale cambi in modo sostanziale. Gli agenti immobiliari già oggi ammettono di lavorare ormai solo per professionisti e banchieri.
(theguardian.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *