Morire di carcere

Due detenuti della Casa di reclusione “Paolo Pittalis” di Nuchis hanno tentato di togliersi la vita a poche ore di distanza uno dall’altro. Il primo atto di autolesionismo si sarebbe verificato nella serata di mercoledì 3, quando un detenuto avrebbe cercato di avvelenarsi con dei farmaci. Trasportato al “Paolo Dettori” di Tempio è stato salvato dai medici. Il secondo episodio è accaduto la mattina successiva, quando un detenuto ha cercato di impiccarsi. Ad accorgersi di quanto stava accadendo è stato un detenuto “lavorante”, che ha visto un uomo penzolare dal collo, tenuto disperatamente sollevato da un altro compagno di cella.
(Ristretti orizzonti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *