Esodo fiscale

Sempre più statunitensi espatriati rinunciano alla cittadinanza: lo fanno per non dover continuare a pagare le tasse a Washington, pratica diventata ancor più complessa dal 2010, quando, per arginare l’evasione offshore, è entrato in vigore il Foreign Account Tax Compliance Act. Così, da 5 anni il numero di rinunce è in crescita: nel 2015 sono stati 4,279 i cittadini che hanno dato l’addio alla loro carta verde, 18 volte in più del dato del 2008. Un piccolo esodo. Ma rinunciare alla cittadinanza ha un costo, e anche quello sta aumentando: proprio l’anno scorso il prezzo dell’abbandono è arrivato a 2,350 dollari, conto che si fa ben più salato per i “ricconi”, soggetti a una exit tax che può arrivare a milioni di dollari. Ad ogni modo, specificano gli esperti del sito di consulenza Usa “Online Taxman”, si tratta pur sempre di una frazione di ciò che costerebbero loro le imposte future.

(Cnn)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *