Batteri resistenti

La Colistina è l’ultima spiaggia quando si tratta di sconfiggere batteri particolarmente resistenti. Ora però dalla Cina arrivano pessime notizie su questo versante. Lancet Infectious Diseases, nell’ultimo numero rivela i risultati di un’indagine condotta da Jim Spencer, microbiologo all’Università di Bristol (UK). Dai dati analizzati risulta che l’Escherichia Coli, che provoca infezioni del tratto urinario, ma non solo, si è trasformato in qualcosa di molto pericoloso: un batterio che non solo resiste alla Colistina, ma che è in grado di trasferire questa resistenza anche ai batteri vicini. Nel Sud della Cina, Spencer e colleghi hanno trovato E. Coli resistenti sia nei maiali che negli esseri umani.
Il Centro per il Controllo delle malattie e la Prevenzione stima che circa due milioni di persone ogni anno si infettano con batteri resistenti e che di queste 20.000 muoiono. La prospettiva è terrificante perché se il batterio resistente si diffonde, ci troveremo davanti a infezioni rispetto alle quali semplicemente non c’è niente da fare.
(www.npr.org)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *