La città della Volkswagen

A Wolfsburg, l’intera popolazione sta trattenendo il fiato. Qui, a circa 150 km da Berlino, la Volkswagen finanzia l’università, gestisce il museo e possiede la squadra di calcio locale, che gioca con le migliori squadre del mondo in Champions League. Il tassista che accompagna il giornalista di Bloomberg la fa breve: “Senza la Wv muore la città, muore l’intera regione”. Wolfsburg rischia di diventare la Detroit d’Europa.
Oggi la Wv occupa 72,000 persone in una città di 125,000 abitanti.
Il quotidiano locale, il giorno dopo, ha parlato di “Black Monday”. Gli operai sono preoccupati: ci saranno tagli, licenziamenti? Quanto sarà la multa? L’angoscia si respira: chi non lavora alla Vw comunque ha amici e parenti il cui destino è legato a doppio filo con la casa automobilistica. A ripensarci, sembra che la stessa squadra di calcio avesse presagito qualcosa: all’ultima partita si era presa un 5 a 1 dal Bayern Munich. Brutto segno.
(bloomberg.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *