Il silenzio di Hammamet

Dopo l’attentato di Sousse del 26 giugno, in cui sono morte 38 persone, la città di Hammamet, a sud di Tunisi, località balneare, è stata abbandonata dai turisti. Ne parla Mathieu Galtier su “Liberation”.
Dell’infilata di 45 alberghi lungo la spiaggia molti sono destinati a rimanere pressoché vuoti quest’estate se verrà confermato un tasso di annullamento delle prenotazioni che già supera il 60%. I governi inglesi e scandinavi hanno formalmente scoraggiato questa destinazione. A salvare dalla catastrofe per ora ci sono i turisti russi. Ma all’Hotel Méhari, tra i più frequentati solo 56 dei 633 posti letto sono stati prenotati per luglio. Tra i pochi turisti presenti c’è anche chi ha fatto la scelta opposta, decidendo di venirein Tunisia proprio per essere vicina a questo paese che ha scelto una strada che si sta rivelando tutta in salita.
(liberation.fr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *