Vecchi e maltrattati

Hisayuki Kuribayashi, manager, ha maltrattato la madre ottantenne e malata di Alzheimer per due anni, prima di autodenunciarsi. Secondo le ultime stime del Ministero della salute giapponese, solo nel 2013 sono stati denunciati 15.731 casi di maltrattamento di anziani, con una trentina di decessi. A questi si aggiungono gli episodi di violenza che avvengono nei ricoveri per anziani. In Giappone dove l’aspettativa di vita ha superato gli 86 anni, e quasi cinque milioni di persone soffrono di malattie degenarative e altri quattro di leggera deficienza cognitiva, il problema dei vecchi maltrattati dai parenti che se ne prendono cura o nelle strutture residenziali sta diventando un flagello. Il Paese ora sta correndo ai ripari. Non sarà facile, anche perché mancano all’appello 300.000 infermieri.
(liberation.fr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *