Addio pesce

Le riserve ittiche del Mediterraneo si stanno esaurendo. È quanto scoperto dal Centro greco per la ricerca marina: nel monitorare nove specie nell’arco del ventennio 1990-2010, il team di ricercatori greci ha rintracciato una significativa diminuzione del numero degli esemplari. Dello studio, pubblicato su Current Biology, ha parlato Le Scienze

Tra le specie più a rischio, la triglia, l’acciuga, la sardina e il merluzzo; per quest’ultima, in modo particolare, la pesca eccede i limiti di sostenibilità fino a undici volte.

La situazione non è irrecuperabile, ma urge un cambiamento radicale nelle modalità di pesca; in particolare, raccomandano i ricercatori, andrebbe impedita la pesca dei pesci che non hanno raggiunto la maturità riproduttiva e limitata la pesca in alcuni mesi dell’anno. Ma il monitoraggio e il controllo delle attività di pesca non sono facili, in un mare dove operano soprattutto piccoli pescherecci che insistono su ampie porzioni di costa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *