Siria. Che fare?

Siamo costretti a scegliere fra un dittatore laico, in giacca e cravatta, che garantisce la libertà dei costumi, ma usa i gas contro civili in rivolta, e dei rivoluzionari barbuti e col turbante disposti a dar la vita per abbattere il dittatore ma pronti a “lapidare l’adultera”?
Verrebbe da dire: arrangiatevi tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *