Il pantheon di Pierluigi Bersani

Quando al confronto a Sky hanno chiesto ai candidati di dichiarare chi avrebbero messo in un pantheon immaginario, Bersani avrebbe dovuto dire: “Vi dico un nome solo ma che vale anche per tanti altri: Gaetano Salvemini. Vi chiedo però di poter aggiungere qualcosa. Il partito da cui vengo io con tanti altri che oggi militano nel partito democratico, si è macchiato di gravi colpe verso tanti socialisti democratici. Osteggiò le loro ragioni, e quante ne avevano!, tentando di isolarli, cercando anche di distruggere la loro onorabilità di militanti della libertà e della giustizia sociale. Sì, avevano ragione loro. La storia gliel’ha data da tempo. Noi no. Cercheremo di rimediare al male fatto”.
Così dicendo, Bersani, a prescindere dal fatto che tantissimi italiani non avrebbero capito di cosa stava parlando, avrebbe toccato il loro cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *