L’arma più terribile e distruttiva

Sembra che Israele faccia proprio di tutto per costringere i palestinesi a ricorrere alla loro arma più terribile e distruttiva, un’arma contro cui Israele potrebbe ben poco: dichiarare la sconfitta, rinunciare definitivamente a uno stato palestinese e alla lotta di liberazione nazionale per intraprendere quella per i diritti civili e di cittadinanza, adottando metodi non violenti, manifestando ogni giorno, uomini, donne e bambini insieme, forzando tutti i posti di blocco a costo della vita. Per lo stato ebraico sarebbe l’inizio della fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *