Avranno pure votato male…

James Wolfensohn, inviato speciale del Quartetto in Medio Oriente, già presidente della Banca Mondiale, ha annunciato le sue dimissioni spiegando che la situazione non gli consente più di svolgere le sue funzioni. Nel suo ultimo rapporto ha messo in discussione la decisione dell’Unione Europea e degli Usa di tagliare gli stanziamenti al governo palestinese. Dopo aver speso quasi più di un miliardo di dollari all’anno in aiuti ai palestinesi, perlopiù per la costruzione di istituzioni e dell’economia necessarie per dar vita a uno Stato praticabile, “dovremmo ora semplicemente abbandonare questi obiettivi?”. L’impossibilità dell’Anp di pagare gli stipendi sta già avendo un impatto pesantissimo sull’economia. “La situazione fiscale dell’Autorità palestinese è andata di male in peggio”. Per il 2008, dato questo scenario, la disoccupazione potrebbe raggiungere il 47% e la linea di povertà il 74% della popolazione. La Banca Mondiale stima che già nel 2006 il Pil crollerà del 27%”. “Mi sorprenderei se qualcuno avesse successo sbattendo fuori dalla scuola tutti i bambini palestinesi o affamando la popolazione. E stento a credere che qualcuno del Quartetto ritenga questa una politica”.
Ma la sfortuna che affligge i palestinesi è senza fine! Si chiede loro di fare elezioni democratiche, le fanno, le più democratiche del Medio Oriente da che mondo è mondo, votano contro i corrotti (e denunce della corruzione nei Territori erano arrivate da tutto il mondo), e cosa ne hanno in cambio? Fame, miseria e malattie. Avranno pure votato male, forse dovevano votare tutti scheda bianca… e però!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *